-

IL PERSONALE NON E' UN COSTO MA UNA RISORSA

VALORIZZARE IL LAVORO DEI COLLEGHI

 

L'intervento di Mauro Corte al Congresso Nazionale UILCA 

In questi ultimi anni le scarse performance dell’azienda non sono da attribuire all’elevato costo del personale, che, fra l’altro, anche depurato di alcune componenti straordinarie,  è comunque  tra i più bassi del settore ed ha subito negli ultimi tre esercizi una ragguardevole riduzione. Così come la scarsa redditività, al netto del problema sistemico dei crediti deteriorati,  non è certo da imputare ai lavoratori, ma alle farraginose e contraddittorie politiche gestionali e commerciali che, anche a causa dei frequenti  cambi di governance, sono mutate con  frequenza inusitata, non potendo mai giungere a compimento.

Al riguardo, il sindacato è molto preoccupato e auspica che questa volta sia portato avanti un piano coerente e sostenibile che valorizzi le competenze professionali dei colleghi, nell’ottica di creare valore per tutti gli stakeholder interessati.  Lavoratori, in primis.

LE MILLE GIRAVOLTE DEI PIANI INDUSTRIALI

Premesso che alla discesa sostenuta del costo del personale, verificatasi in questi ultimi anni, ha fatto da contraltare, con segno opposto, l’impennata  dei costi delle consulenze, ci preme sottolineare che, troppo spesso, l’azienda, nella realizzazione dei vari piani industriali, procede con l’applicazione meccanica di programmi astratti,  del tipo  copia e incolla,   commettendo l’errore di non ascoltare i suggerimenti del sindacato, e, in ultima istanza dei lavoratori. Un caso su tutti: il modello Hub and Spoke, che sùbito il sindacato aveva giudicato negativamente, è stato abbandonato dopo circa un anno dalla sua adozione. Ciò non vuol dire che il sindacato abbia particolari capacità predittive, ma  semplicemente , che ascoltando i colleghi, sia sicuramente  molto più vicino anche alla realtà operativa di quanto lo sia l’azienda, spesso ingessata nelle sua sorda e cieca catena gerarchica di comando. In proposito,  speriamo, nell’interesse comune fra lavoratori e azienda, che venga prestato maggiore ascolto al parere dei sindacati e dei colleghi nella realizzazione di nuove iniziative gestionali e commerciali

Mauro Corte, Segretario Responsabile Nazionale Gruppo UILCARIGE